MURO CONTRO MURO – Un progetto a cura di Storia e Narrazione

MURI. Storie di umanità divisa: dalla Muraglia cinese a Banksy

Lunedì 10 febbraio 2020 ore 20:30

Recita per le scuole
Venerdì 24 gennaio 2020 ore 10:30

MURI
Storie di umanità divisa: dalla Muraglia cinese a Banksy

di e con Paolo Colombo
e con la partecipazione di Michele Tranquillini

Un progetto di Storia e Narrazione

MURI

Per un breve momento della nostra storia, alla fine del ‘900, abbiamo creduto in un futuro dove non ci sarebbero più stati muri. D’altra parte, muri che ci sembravano indistruttibili si erano rivelati inaspettatamente fragilissimi ed erano clamorosamente caduti. E invece le cose sono andate diversamente.

Perché il mondo odierno ci restituisce una immagine così divisa, frammentata, segmentata da ogni tipo di muro? Forse è giusto porsi questa domanda.

Attraverso le parole di Paolo Colombo e nella magia dei disegni di Michele Tranquillini è possibile vedere muri che crescono e che cadono, ascoltare le storie di coloro che vivono alla loro ombra, distinguere i segni e i di-segni che li ricoprono, capirne il senso e talvolta l’assurdità: dal Vallo di Adriano alla Muraglia cinese, dal Muro di Berlino alle pareti dei luoghi sacri di Gerusalemme.

Perché la storia umana, fin dall’antichità, è in realtà costellata da muri. “Se i muri potessero parlare…”, si usa dire. In questo eccezionale History telling, i muri ci parlano: della nostra storia, dei nostri limiti, delle nostre aspirazioni. Ci parlano di noi.

PAOLO COLOMBO

Paolo Colombo è professore ordinario di Storia delle istituzioni politiche presso l’Università Cattolica di Milano, dove insegna anche Storia contemporanea. Da anni organizza in luoghi d’eccellenza “Storia e Narrazione”, ciclo di incontri che sfidano il luogo comune secondo il quale “la storia fatta dagli studiosi è noiosa”. L’anno scorso, al Carcano, è stato protagonista del ciclo Capitani coraggiosi, il cui successo è stato stupefacente. Quest’anno torna con una nuova proposta: Muro contro muro.

Ci sono molti tipi di muro che segnano la nostra vita e la nostra storia. Muri che dividono, muri che proteggono, muri che isolano. Muri che vorremmo abbattere, muri che vorremmo costruire, muri che diventano superfici sulle quali rappresentare il nostro pensiero o i nostri sogni. Muri fuori di noi o dentro di noi.

Al tramonto del secolo scorso, dopo il 1989, abbiamo creduto che il tempo dei muri fosse finito. Invece, sorprendentemente, la nostra sembra essere un’epoca fortemente segnata dalla presenza di muri: la cronaca ne parla tutti i giorni. Per questo diventa urgente raccontare e ascoltare storie che diano ragione delle molte forme che i muri hanno assunto nella storia. Per capire meglio se e come vivere alla loro ombra, come guardarli, come interpretarli. E come abbatterli, se necessario.

Si pensa, troppo spesso, che la storia sia una monotona serie di fatti e date da ricordare a memoria. Gli incontri di Muro contro muro dimostreranno proprio il contrario: la storia è viva, emozionante, coinvolgente. Provare per credere.

MURO CONTRO MURO: un ciclo di incontri che sfidano il luogo comune secondo il quale “la storia fatta dagli studiosi è noiosa”.

Articoli e recensioni

Corriere.it

Videointervista di Emilia Costantini a Liliana Cavani per il sito del Corriere della Sera.

Sipario.it

Angelo Pizzuto per Sipario.it

Close up

Monia Manzo per Close up.

CulturaSpettacolo.it

Sergio Palumbo per CulturaSpettacolo.it

Controscena

Enrico Fiore per Controscena

IN MARE APERTO

STAGIONE 2019-20