Maurizio de Giovanni

CANZONI PER IL COMMISSARIO RICCIARDI

Lunedì 21 ottobre 2019 ore 20:30

CANZONI PER IL COMMISSARIO RICCIARDI
di e con Maurizio de Giovanni
Adattamento e scrittura scenica Annamaria Russo

Con Marianita Carfora, Giacinto Piracci, Zac Alderman, Marco Zurzolo

Produzione Il Pozzo e il pendolo

Canzoni per il Commissario Ricciardi | Maurizio De Giovanni | Teatro Carcano | Progetto grafico Flaminio Cozzaglio

Ci sono storie che sono come canzoni. Ci sono storie che scorrono tra le pieghe di altre storie. Storie dolcissime, disperate. Ci sono storie che segnano lo scorrere dei giorni.

Nei romanzi di Maurizio de Giovanni ci sono storie così. Storie che spuntano tra le pagine di un’altra storia per regalare una sospensione struggente. Storie che i lettori hanno imparato ad amare e che aspettano di sbucare tra i meandri di un’indagine, tra gli incubi del commissario Ricciardi.

Storie che hanno il colore, i ritmi, la poesia di Napoli e della vita che brulica tra vicoli e palazzi della città. Ci sono storie bellissime che chiedono di essere raccontate. E che solo chi le ha scritte può raccontare con gli accenti, le pause, i ritmi del cuore. Ci sono storie splendide che chiedono di essere cantate. E solo la musica nella quale si sciolgono le parole può farle vibrare davvero.

Luigi Alfredo Ricciardi, personaggio creato dalla fantasia di Maurizio de Giovanni, è un commissario di polizia che agisce a Napoli negli anni Trenta del Novecento, in piena epoca fascista. A muovere le sue indagini, uno strabiliante, unico “potere” (da lui chiamato “il Fatto”) che gli permette di percepire le ultime parole o sensazioni delle vittime di morte violenta (incidenti oppure omicidi). Un “dono” di cui è consapevole fin dall’infanzia e con cui convive dolorosamente e che lo immerge in un’atmosfera costantemente venata di tristezza, circondato com’è dalle immagini di corpi straziati e dalla mestizia delle ultime invocazioni d’aiuto dei morenti. Convinto che il movente di ogni delitto possa ricondursi alla fame o all’amore, Ricciardi è famoso nell’ambiente per la caparbietà e la dedizione assoluta che non gli consentono di mollare fino alla soluzione del caso. Ricco di famiglia, integerrimo, per nulla ambizioso, incapace di piaggeria nei confronti dei notabili della città, ha il fascino dell’eroe solitario e malinconico, privo di una vita sentimentale degna di questo nome, fatta eccezione per le poche occhiate scambiate dalla finestra con una giovane vicina di casa.

Il senso del doloreLa condanna del sangueIl giorno dei mortiIn fondo al tuo cuoreSerenata senza nome, sono solo alcuni dei romanzi di successo che lo vedono protagonista. Oltre che un eroe letterario, Ricciardi è anche un eroe dei fumetti, grazie ad alcune pubblicazioni uscite per Sergio Bonelli Editore.

Articoli e recensioni

Corriere.it

Videointervista di Emilia Costantini a Liliana Cavani per il sito del Corriere della Sera.

Sipario.it

Angelo Pizzuto per Sipario.it

Close up

Monia Manzo per Close up.

CulturaSpettacolo.it

Sergio Palumbo per CulturaSpettacolo.it

Controscena

Enrico Fiore per Controscena

IN MARE APERTO

STAGIONE 2019-20