Tullio Solenghi

UNA SERATA PAZZESCA

Lunedì 22 ottobre
2018
ore 20.30

UNA SERATA PAZZESCA
Tullio Solenghi legge Paolo Villaggio

Un progetto di Sergio Maifredi e Tullio Solenghi

Produzione Teatro Pubblico Ligure

Una serata pazzesca | Tullio Solenghi legge Paolo Villaggio | teatro Carcano | Progetto grafico Flaminio Cozzaglio

“Paolo Villaggio è il creatore di alcune tra le più riuscite maschere contemporanee: dal paradossale e grottesco Professor Kranz al timidissimo Giandomenico Fracchia per arrivare al servile e sottomesso ragionier Ugo Fantozzi, forse il personaggio più popolare dell’intera storia della comicità italiana.

Paolo Villaggio, con nitidezza, da artista acuto e feroce, ha saputo scolpire nell’immaginario collettivo personaggi in cui si riconosce, da oltre 40 anni, l’Italia intera: Paolo Villaggio ha raccolto un’eredità antica, facendo discendere le sue maschere dalla Commedia dell’Arte per calarle nel nostro quotidiano. Paolo Villaggio ha una forza scespiriana, Falstaff o Fool che egli voglia essere; è un clown senza malinconie o patetismi, ma potente, cinico e impietoso”.

Sergio Maifredi

Con queste motivazioni, nel 2011 il Teatro Pubblico Ligure ha consegnato il Premio Grock a Paolo Villaggio.

Tullio Solenghi ci restituisce la genialità e l’inventiva di Paolo Villaggio con affetto e maestria. Ci racconta aneddoti, storie vissute con Paolo Villaggio, incontri; e poi lo legge, legge i suoi libri, i suoi pensieri, i suoi racconti, rivelandone la sua forza di scrittore. Perché Paolo Villaggio è stato prima di tutto uno scrittore, un autore: il suo libro Fantozzi nel 2011, per i 150 anni dell’Unità d’Italia, è stato scelto dal comitato scientifico del Centro per il libro e la lettura – Ministero della Cultura – tra le centocinquanta opere che hanno segnato la storia dello Stato Italiano. Espressioni come “megagalattico”, “poltrona di pelle umana”, “nuvola degli impiegati”, salivazione azzerata”, “lingua felpata”, aggettivi come “mostruoso”, “pazzesco” e “agghiacciante” o inesattezze verbali come “venghi”, “vadi”, “dichi” sono entrate nel lessico italiano grazie a Villaggio.

Articoli e recensioni

Corriere.it

Videointervista di Emilia Costantini a Liliana Cavani per il sito del Corriere della Sera.

Sipario.it

Angelo Pizzuto per Sipario.it

Close up

Monia Manzo per Close up.

CulturaSpettacolo.it

Sergio Palumbo per CulturaSpettacolo.it

Controscena

Enrico Fiore per Controscena