Balletto del Sud

ROMEO E GIULIETTA

Da venerdì 18 dicembre
a domenica 20 dicembre 2020
 

ROMEO E GIULIETTA
Balletto in due atti basato sull’omonima tragedia di William Shakespeare

Balletto del Sud

Coreografia Fredy Franzutti
Musiche Sergej Prokof’ev
Scene Francesco Palma

Foto Francesco Sciolti

Prenotabile/in vendita dal 28 settembre

Romeo e Giulietta è sicuramente una delle storie d’amore più popolari di ogni tempo e luogo. La vicenda dei due amanti di Verona ha assunto nel tempo un valore simbolico, diventando l’archetipo dell’amore perfetto ma avversato dalla società.

Fredy Franzutti ha creato per il suo Balletto del Sud – una delle compagnie più note ed apprezzate del panorama ballettistico nazionale, già applaudita al Carcano con Carmen e La Bella Addormentata – un Romeo e Giulietta che, dal debutto nel 1998, ha riscosso un vivissimo successo di pubblico e critica.

Merito anche dell’accuratezza e suggestione delle scene che, ispirate ai dipinti di Giotto, Piero della Francesca e Cimabue, suggeriscono un mondo illustrativo bidimensionale, sospeso e fluttuante, e dei costumi, che rimandano al fascino arcaico dell’Italia del Medio Evo, periodo in cui Franzutti ambienta la vicenda.

“Talvolta ci si commuove per le vicende di amanti infelici. Con Romeo e Giulietta si arriva, qualsiasi esperienza si abbia alle spalle, e non importa a quale età, addirittura a condividere i dolori innocenti dei due adolescenti.

Gli amanti si annullano uno nell’altro; la morte finale è al tempo stesso simbolo della sofferenza, che sempre provoca la tensione del grande amore, e simbolo di codesto dissolvimento dell’individualità; così ho ammirato e tentato di rappresentare come pura sia stata la trasformazione di due ragazzi in una coppia e di una rappresentazione teatrale in un evento psicologico condiviso dal pubblico”.

Fredy Franzutti

Il giudizio della critica

“Un titolo che ben esemplifica le caratteristiche della compagnia pugliese: da vent’anni realtà del balletto tra le più complete, serie e attive sul territorio nazionale, con felici incursioni internazionali e una presenza nella regione natale che non ha paragoni per l’opera di diffusione dell’arte della danza”.

Valentina Bonelli, Danza & Danza, 2015

“Fredy Franzutti, così deciso e appassionato nell’affrontare i grossi calibri della letteratura ballettistica, ambizioso ma non velleitario, attratto dalla creatività, crea per la sua giovane compagnia un Romeo e Giulietta con sorprendente risultato”.

Alberto Testa, Balletto Oggi, 1998