Davide Lorenzo Palla

IL MERCANTE DI VENEZIA

Spettacolo inserito in

Invito a teatro Teatro carcano

Da giovedì 14 dicembre
a domenica 17 dicembre
2017

IL MERCANTE DI VENEZIA
da William Shakespeare
Uno spettacolo di
Davide Lorenzo Palla e Riccardo Mallus

Con Davide Lorenzo Palla

Musiche e accompagnamento dal vivo Tiziano Cannas Aghedu

Regia Riccardo Mallus

Produzione: Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano

IL MERCANTE DI VENEZIA | Davide Lorenzo Palla | Teatro Carcano

Il giovane mattatore Davide Lorenzo Palla racconta la vicenda di uno dei personaggi più famosi della storia del teatro: Shylock, l’ebreo più famoso di Venezia, che da potenziale carnefice diventa vittima di se stesso e di una giustizia che si beffa di lui.

Al fianco del moderno cantastorie, Tiziano Cannas Aghedu: un polistrumentista che da solo fa il lavoro di un’orchestra e che incornicia la vicenda in atmosfere musicali sempre diverse che si rincorrono fino al gran finale.

Mattatore, cantastorie e regista (Riccardo Mallus) giungono al Mercante di Venezia dopo un lungo lavoro fatto con Tournée da Bar, la giovane impresa culturale che ha portato con grande successo i classici di William Shakespeare nei bar di tutta Italia. Dopo aver intrattenuto, divertito e commosso gli avventori dei bar il gruppo fa un passo in avanti nel progetto di audience development, portando il nuovo pubblico conquistato nei bar all’interno di un teatro vero e proprio e affinando gli strumenti di rilettura e messa in scena dei grandi classici shakespeariani.

Lo spettacolo alterna soggettive di molti personaggi, principali e secondari, nobili e popolani – l’ebreo Shylock e il Mercante Antonio ma anche il Gobbo Lancillotto e la prosperosa Nerissa – che prendono vita nell’immaginazione del pubblico grazie alla narrazione, al coinvolgimento diretto degli spettatori, alla musica dal vivo e alla recitazione di alcuni brani shakespeariani.

Un’alternanza continua tra comico e drammatico in cui la fantasia degli spettatori vola libera nella Venezia del ‘500 andando alla ricerca della risposta alla domanda che infiamma e dà luce a questo capolavoro: Shylock ha torto o ragione?

Il percorso di scrittura e rilettura del classico si avvale dei preziosi consigli di Moni Ovadia, di Pasquale Gagliardi della Fondazione Giorgio Cini, di Shaul Bassi e di Alberto Toso Fei, oltre che di momenti di osservazione dei luoghi in cui è ambientata la vicenda: in questo modo, attraverso l’osservazione diretta e lo studio della storia della Serenissima, le vicende descritte da Shakespeare vengono contestualizzate all’interno della Venezia a cavallo tra XVI e XVII secolo.

Nel corso dello spettacolo il cantastorie si sofferma su alcune particolarità storiche della città lagunare del ‘500: il funzionamento di Punta della Dogana con il sistema di catene e tiranti per bloccare le navi in entrata nel Canal Grande al fine di far pagare il tributo; l’origine della parola Ghetto; le restrizioni imposte alla comunità ebraica veneziana dell’epoca; l’intricato funzionamento dell’elezione del Doge, e molte altre…

L’obiettivo dichiarato è creare, grazie anche all’immaginazione del pubblico, un affresco storico nel quale agiscono i protagonisti del capolavoro shakespeariano, così da poterli immaginare nell’ambiente nel quale lo stesso Shakespeare li ha immaginati. Lo spettacolo è prodotto dal Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano ed è inserito nel programma di NEXT-Laboratorio delle idee 2017/18.

TOURNÉE DA BAR
Tournée da Bar è un’impresa culturale che porta i grandi classici del teatro in luoghi teatralmente non convenzionali allo scopo di allargarne il bacino d’utenza e con il fine ultimo di creare un nuovo modello di diffusione e circuitazione culturale.
Arrivata al suo sesto anno di attività ha vinto nel corso dell’ultimo biennio: il Premio Che Fare 2015, il Premio Rete Critica 2016 come miglior progetto di comunicazione, il bando Funder 35 e il bando Open 2016 di Compagnia di San Paolo.

Articoli e recensioni

fattiditeatro.it

Francesca Romana Lino per fattiditeatro.it.

Artalks

Silvana Costa per Artalks

La nostra passione non muore...

Silvia Bragalini nel suo blog La nostra passione non muore ma cambia colore.

Alibi online

Saul Stucchi per Alibi online.

Stagione 2017-2018