Con Paolo Colombo – Un progetto a cura di Storia e Narrazione

CAPITANI CORAGGIOSI

Mercoledì 21 novembre 2018 ore 10:30 (per le scuole)
Lunedì 26 novembre 2018 ore 20:30
JOHN FITZGERALD KENNEDY
Il mito, il coraggio, la fine

Lunedì 4 febbraio 2019 ore 20:30
ERNST HENRY SHACKLETON
L’eroe che sconfisse l’Antartide
Con la partecipazione diMichele Tranquillini

Paolo Colombo è professore ordinario di Storia delle istituzioni politiche presso l’Università Cattolica di Milano, dove insegna anche Storia contemporanea. Da anni organizza in luoghi d’eccellenza milanesi “Storia & Narrazione”, ciclo di incontri che sfidano il luogo comune secondo il quale “la storia fatta dagli studiosi è noiosa”. Al Carcano Paolo Colombo animerà quattro incontri riuniti sotto il titolo Capitani coraggiosi.

Si dice spesso che il nostro è un tempo privo di eroi. Proprio per questo diventa urgente tornare a raccontare e ascoltare storie di grandi personaggi che, a vario titolo, hanno saputo essere veri e propri capitani, mossi ognuno da diverse forme di coraggio.

Capitani capaci di visione, di leadership, di determinazione, capitani le cui vicende e parole ci infiammano ancora i cuori: per tornare a chiederci qual è davvero il senso del nostro agire.

Si dice anche, troppo spesso, che la storia è noiosa: fatti e date da ricordare a memoria. Gli incontri di Capitani coraggiosi dimostreranno proprio il contrario: la storia è viva, emozionante, coinvolgente. Provare per credere.

Lunedì 26 novembre 2018 ore 20,30 (recita per le scuole mercoledì 21 novembre ore 10,30)
JOHN FITZGERALD KENNEDY
IL MITO, IL CORAGGIO, LA FINE

Il 22 novembre 1963, il più giovane presidente della storia degli USA viene ucciso da un colpo di fucile calibro 6,5 mentre sfila per le strade di Dallas, in Texas, su una limousine decapottabile.

Nel suo 55° anniversario, quello scioccante assassinio (visto qui con gli occhi della first lady Jacqueline Kennedy) rimane per molti versi ancora pieno di ombre: in assenza di certezze assolute su come andarono veramente le cose, Paolo Colombo porta in scena una narrazione storica emozionante che – con l’ausilio di immagini, filmati e musiche – percorre i grandi miti della storia americana: lo stesso Kennedy e i suoi coraggiosi discorsi, Marilyn Monroe, la conquista della luna e di sempre nuove frontiere, il far west, i viaggi on the road, la musica rock…

Un modo nuovo e diverso di raccontare una storia. Un modo nuovo e diverso di raccontare la Storia.

Lunedì 28 gennaio 2019 ore 10,30 (per le scuole)
ADRIANO OLIVETTI E IL PRIMO PC
LA GRANDE OPPORTUNITÀ PERDUTA

Paolo Colombo racconta l’avventura pionieristica dell’Olivetti nel mondo dell’elettronica: un laboratorio di giovani talenti, i primi passi dell’informatica in Italia, la straordinaria realizzazione del primo personal computer. Ne emerge, sullo sfondo della storia italiana dell’Italia degli anni ’50 e ’60, un fantastico affresco della Olivetti di Adriano, fucina di sogni, di creatività e di cultura raffinata, ma anche di robusti successi commerciali a livello internazionale.

Eppure, nel ’64, l’Olivetti viene costretta ad abbandonare l’elettronica, lasciando che i frutti del genio italiano si secchino sulla pianta. Una potenziale ‘Silicon Valley’ tricolore muore appena nata.

Raccontare questa storia vuol dire sottolineare l’importanza della fiducia riposta nella capacità di visione di uomini illuminati, nell’intraprendenza dei giovani, negli effetti virtuosi dell’innovazione: una fiducia senza la quale le crisi paiono insuperabili. Sorge allora una domanda decisiva: cosa vogliamo davvero per il futuro del nostro Paese?

Lunedì 4 febbraio 2019 ore 20,30
ERNST HENRY SHACKLETON
L’EROE CHE SCONFISSE L’ANTARTIDE
con la partecipazione di Michele Tranquillini

Un’avventura straordinaria, troppo poco conosciuta.

È il 1914, e Sir Ernest Shackleton si lancia nell’incredibile impresa di attraversare a piedi l’Antartide. Un’impresa che non prenderà neppure avvio perché la nave che lo trasporta rimane bloccata tra i ghiacci prima ancora di toccare terra. Ne consegue una vera e propria odissea che durerà due lunghissimi anni, nella quale i ventotto protagonisti vivranno avventure ai limiti dell’incredibile. Ma, alla fine, tutti torneranno a casa salvi.

Una storia impressionante e avvincente, fatta di leadership, di determinazione, di fiducia reciproca, d’inflessibile ottimismo e di capacità di adattamento al mutare delle circostanze, rivedendo saggiamente le proprie posizioni.

Una storia che ci costringe a chiederci cosa voglia dire essere “eroi” e – soprattutto – quale idea di eroismo vogliamo per il tempo che viviamo.

Una storia che non si può raccontare solo a parole: in diretta, contemporaneamente allo scorrere della narrazione, Michele Tranquillini, illustratore professionista di grande successo, disegna questa incredibile avventura con un effetto di suggestione inimitabile.

Articoli e recensioni

Corriere.it

Videointervista di Emilia Costantini a Liliana Cavani per il sito del Corriere della Sera.

Sipario.it

Angelo Pizzuto per Sipario.it

Close up

Monia Manzo per Close up.

CulturaSpettacolo.it

Sergio Palumbo per CulturaSpettacolo.it

Controscena

Enrico Fiore per Controscena