Recite scolastiche | LA CICALA E LA FORMICA | marzo 2019

Mercoledì 27 marzo 2019 ore 10.00 – Scuola dell’infanzia e primaria

Fantateatro

LA CICALA E LA FORMICA

Scuole dell’infanzia
Durata: 50 minuti + 15 minuti di gioco a quiz (partecipazione facoltativa)
Tema: la cooperazione e il senso di responsabilità

La cicala e la formica è una favola di Esopo, adattata anche da Jean de La Fontaine. Mala Cicala e Pica Formica sono proprietari del Pub “Il Tronco Secco”, dove ogni sera Mala la Cicala si esibisce con numeri e sketch. A Pica la Formica invece tocca lavorare in cucina per accontentare i tanti avventori del locale. Non manca inoltre di preoccuparsi di preparare il buono e succoso Ginfragola, indispensabile per affrontare l’inverno. Esasperata, Pica rompe la società e caccia via Mala, che rimane senza riparo durante i mesi freddi. Sarà il Natale ad avvicinare ancora una volta i due amici, che ritrovano un nuovo modo di stare insieme, valorizzando le differenze reciproche e collaborando per realizzare i progetti comuni.

PROPOSTA DI VISIONE
Minuscule – La valle delle formiche perdute è un film del 2013 nel quale, attraverso il microcosmo degli insetti, viene fatto un racconto più grande sulla natura, sul pianeta, sull’essere umano. Dall’insetto all’essere umano: il rispetto per l’altro e per dove viviamo.

PROPOSTA DI ATTIVITÀ
Costruiamo insieme un formicaio artificiale per osservare le formiche da vicino!

MATERIALI
– 1 vaso di vetro più grande e 1 più piccolo (che si adatti all’interno del primo lasciando un margine di almeno 3 cm dal bordo esterno), entrambi muniti di tappo ermetico
– 1 imbuto
– cartoncino e nastro adesivo
– miele
– formiche

COME REALIZZARLO

Collocate il contenitore di vetro più piccolo all’interno del contenitore più grande. Lo scopo del contenitore più piccolo è esclusivamente quello di occupare spazio e incoraggiare le formiche a costruire i loro tunnel contro il vetro esterno per facilitare la visualizzazione. Individuate un formicaio in un giardino e scavate nella zona in cui si vede la maggior parte delle formiche. Trasferite un po’ del terreno del formicaio, con le formiche, in un secchio. Utilizzando un imbuto versate un po’ di terra del formicaio e le formiche nello spazio tra i due contenitori. Ora chiudete col coperchio ermetico il vaso grande per impedire la fuga delle formiche. Praticate sul coperchio dei forellini che consentano il passaggio dell’aria ma non la fuoriuscita delle formiche.
Terminato il lavoro, rivestite il vaso con del cartoncino scuro, per oscurare il formicaio e ricreare l’ambiente sotterraneo. Le formiche inizieranno subito a lavorare. Per provvedere al nutrimento delle formiche va benissimo una goccia di miele, dello zucchero, frutta e verdura (ma devono essere piccole quantità alla volta per evitare la formazione di muffe). Il formicaio in vaso va posto in un luogo fisso, non deve essere spostato o urtato. Per osservare il lavoro del formicaio basterà rimuovere momentaneamente il cartoncino che lo avvolge.

 

La cicala e la formica | Fantateatro | Teatro Carcano

Per informazioni e prenotazioni:
Ufficio Promozione Scuole e Gruppi
Coordinatore: prof. Luigi Stippelli
Referente: Clarissa Egle Mambrini
tel. 02 55181362 – 02 55181377
promozione@teatrocarcano.com
facebook: carcanoscuole

Materiale didattico – Comunicazioni agli insegnanti