SCUOLE MEDIE SUPERIORI

DALLA TERRA ALLE LUNE | Un viaggio cosmico in compagnia di Plutarco, Keplero e Huygens| 17 dicembre 2019 | Scheda didattica

Martedì 17 dicembre 2019 ore 10.30

Piergiorgio Odifreddi
DALLA TERRA ALLE LUNE
Un viaggio cosmico in compagnia di Plutarco, Keplero e Huygens
un progetto di Sergio Maifredi e Piergiorgio Odifreddi
regia Sergio Maifredi

produzione Teatro Pubblico Ligure

Durata: 80 minuti

LO SPETTACOLO SARÁ INTRODOTTO DA SERGIO MAIFREDI, AUTORE DEL PROGETTO E DIRETTORE ARTISTICO DI TEATRO PUBBLICO LIGURE.

Per informazioni e prenotazioni:
Ufficio Promozione Scuole e Gruppi
Coordinatore: prof. Luigi Stippelli
Referente: Clarissa Egle Mambrini
tel. 02 55181362 – 02 55181377
promozione@teatrocarcano.com
facebook: carcanoscuole

IL SEGUENTE APPROFONDIMENTO DIDATTICO È A CURA DEL PROFESSOR PAOLO PELLEGRI, DOCENTE DI MATEMATICA E FISICA PRESSO L’ISTITUTO PARITARIO G. B. MONTINI, LICEO CLASSICO E LINGUISTICO DI MILANO.

PropostA di riflessione

Tridimensionalità del Sistema Solare. Quando pensiamo al Sistema Solare, spesso pensiamo ad un sistema bidimensionale, nel quale cioè tutte le orbite dei corpi celesti del sistema sono sullo stesso piano; in realtà, però, per quanto i piani orbitali dei corpi maggiori e della Luna (ma non di tutti i corpi del sistema) si discostino di poco da quello della Terra, essi non sono perfettamente allineati, per cui il sistema è sostanzialmente tridimensionale. Questo comporta conseguenze per alcuni fenomeni astronomici, come la frequenza delle eclissi lunari e dei transiti dei pianeti davanti al Sole (o delle lune davanti ai pianeti). Allo stesso modo, i fenomeni stagionali dovuti all’inclinazione dell’asse di rotazione dei pianeti rispetto al piano della loro orbita attorno al Sole non sono pienamente comprensibili se non in una rappresentazione tridimensionale.

PROPOSTA DI ATTIVITÀ

Osservazione del cielo con un “planetario virtuale”. Oggi possiamo facilmente osservare il cielo così come ci apparirebbe se fossimo su un altro pianeta, o su altri corpi celesti del Sistema Solare: esistono infatti software, anche gratuiti e open-source, che fanno da “planetario virtuale” (ad esempio Stellarium). Questi software riproducono il cielo basandosi su banche di dati astronomici accurati e permettono di osservare il movimento e il cambiamento di aspetto degli oggetti visibili, con la possibilità di controllare parametri come la direzione di osservazione, la data e la velocità con cui scorre il tempo. Come appaiono e che moti compiono il Sole e i pianeti interni nel cielo dell’asteroide Pallade? Come appare Marte nel cielo della sua luna Phobos? Come appare e che moto compie Saturno nel cielo della sua luna Iperione?

Articoli e recensioni

Videointervista di Emilia Costantini a Liliana Cavani per il sito del Corriere della Sera.

Angelo Pizzuto per Sipario.it

Monia Manzo per Close up.

Sergio Palumbo per CulturaSpettacolo.it

Enrico Fiore per Controscena

PROGRAMMA PER LE SCUOLE

STAGIONE 2019-20