Recite scolastiche | LA CAMBIALE DI MATRIMONIO – Farsa comica per musica in un atto | ottobre 2018

Giovedì 11 ottobre 2018 ore 10.30 (prova generale) – Scuola medie inferiori e superiori

Orchestra del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano

LA CAMBIALE DI MATRIMONIO – Farsa comica per musica in un atto

Libretto Gaetano RossiMusica Gioachino Rossini
Regia Laura Cosso
Orchestra del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano
Direttore Margherita Colombo
Coproduzione Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano | Accademia di Belle Arti di Brera

Il ricco mercante Tobia Mill riceve una lettera dal nordamericano Slook, suo corrispondente in affari, che annuncia la sua venuta in Inghilterra per ritirare la merce a cui ha diritto avendo stipulato una cambiale con Mill. La merce è… una donna da sposare! Mill offre in moglie a Slook sua figlia Fanny, la quale però è segretamente fidanzata con Edoardo Milfort, un giovane povero. All’arrivo di Slook, Fanny ed Edoardo, il quale si è introdotto nella casa presentandosi falsamente come il nuovo impiegato, tentano di convincere l’Americano a non esigere il pagamento della cambiale. Quando Slook scopre il sentimento che unisce i due, decide di girare la cambiale a Edoardo, dichiarando a Mill di avere nominato suo erede il giovane. Che Mill si metta l’anima in pace! Fra un anno si troverà a godere del frutto del capitale: un bel nipotino.

Con questa farsa il diciottenne Rossini iniziò nel 1810 al Teatro San Moisè di Venezia la sua fulgida e rapidissima carriera. I personaggi principali dell’opera formano una sorta di quadrilatero: da una parte stanno i due “amorosi”, cioè i due giovani innamorati, soprano e tenore, che si esprimono con un linguaggio sentimentale; dall’altra, due personaggi anziani e comici, voci di basso-baritono chiamate a quel tempo “buffi”: Mill, padre avaro e ostinato, pronto a trattare sua figlia come una merce, e Slook, mercante americano dalle maniere grezze, abituato a misurare ogni cosa in denaro ma pronto a comprendere con generosità il valore dei sentimenti umani. Nella vivacità e nella precisione del ritmo, nella limpida chiarezza con cui si svolgono le frasi musicali e nel calore melodico delle espressioni amorose si riconosce già da questa prima opera lo stile caratteristico di Rossini.

APPROFONDIMENTI
Gesti oggi entrati nel nostro costume venivano un tempo considerati dagli Europei come manifestazioni di rozzezza da continente americano. Canta Slook appena entrato in scena: «Prima il padron di casa / saluto, bacio e abbraccio. / Lo stesso cordialmente / con le signore io faccio… / Come? non s’usa forse / le donne qui abbracciar? / Ohimé! che usanza incomoda! / Che brutto conversar! / Benedetta sia la nostra / innocente libertà!».
La libertà di scelta della persona con la quale unire la propria vita nel matrimonio è un principio che si è affermato molto recentemente. La cambiale di matrimonio è una commedia che a scopo di divertimento mostra una vicenda paradossale; è comunque vero che fino a pochissime generazioni fa la scelta dello sposo e della sposa, in tutti i ceti, veniva stabilita dalle persone anziane della famiglia secondo considerazioni di natura politica, sociale, economica, in vario modo secondo i diversi ambienti e classi sociali. Prova a pensare a tutti i casi che ti vengono in mente, sia nella storia vera sia nella letteratura (romanzi, racconti, lavori teatrali), in cui lo sposo o la sposa vengono decisi dall’alto.

In omaggio a Rossini in occasione del 150° anniversario della morte, la rappresentazione dell’opera sarà preceduta dall’esecuzione in prima assoluta (inizio ore 10.30) di due melologhi su musiche create da studenti delle classi di composizione del Conservatorio:
LES MOTS QUI SONNENT
Due melologhi per Gioachino Rossini
Elia Praderio METODO PER ADDORMENTARSI
Federico Pirotti PETIT DÎNER DE PLAISIR

 

 

Gioachino Rossini LES MOTS QUI SONNENT – Due melologhi per Gioachino Rossini

Per informazioni e prenotazioni:
Ufficio Promozione Scuole e Gruppi
Coordinatore: prof. Luigi Stippelli
Referente: Clarissa Egle Mambrini
tel. 02 55181362 – 02 55181377
promozione@teatrocarcano.com
facebook: carcanoscuole

Materiale didattico – Comunicazioni agli insegnanti