Apre al Carcano il Festival Amleta – Immaginare il Possibile con un laboratorio di drammaturgia

Un Festival diffuso, con appuntamenti in molti teatri di Milano, per riflettere sulla condizione femminile nel mondo dello spettacolo attraverso lo sguardo di artiste e spettatrici. Spettacoli, incontri, talk, laboratori e un premio speciale per riflettere su inclusione, rappresentazione, contrasto agli stereotipi e alla violenza. Un’occasione per guardare allo stato presente e mettere a punto buone pratiche per il futuro.

Ad aprire l’intenso programma sarà il laboratorio condotto da Monica Capuani e Giuliana Musso “La drammaturgia contemporanea che riscrive la tradizione” al Teatro Carcano dal 12 al 15 maggio.

Capuani e Musso hanno selezionato una dozzina di autrici e autori contemporanei che hanno osato dare nuovi significati a narrazioni totemiche della storia del teatro e della letteratura occidentali: dal teatro greco a Ibsen, da Shakespeare a Kafka, a Shiller, a originali letture di personaggi iconici. Grandi storie che trattengono sotto pelle le vecchie logiche di potere e i principi fondanti del pensiero patriarcale.

Monica Capuani, scout e traduttrice, e Giuliana Musso, autrice e attrice, cercheranno insieme di illuminare gli angoli bui della tradizione attraverso le nuove declinazioni offerte dalla migliore drammaturgia contemporanea.

Il laboratorio prevede un massimo di 15 partecipanti e ha un costo di € 150,00 + € 10,00 di tessera Amleta
(per chi non fosse associat* nell’annualità 2022)
Il workshop è rivolto a professionist* o neo diplomat* in recitazione e/o drammaturgia.
Per iscriversi: inviare cv e breve lettera di motivazione a eventi@amleta.org con oggetto: LABORATORIO CAPUANI-MUSSO
Festival Amleta

Ultime dal Carcano