Geppy Gleijeses  Marianella Bargilli
con la partecipazione di Andrea Giordana

IL BUGIARDO

Da mercoledì 29 marzo
a domenica 9 aprile
2017

IL BUGIARDO
di Carlo Goldoni
Adattamento di Alfredo Ariàs e Geppy Gleijeses

Geppy Gleijeses  Marianella Bargilli
e la partecipazione di Andrea Giordana
con Lorenzo Gleijeses, Antonio Interlandi
e con Valentina Valsania, Luciano D’Amico, Luchino Giordana

Scene e costumi Chloe Obolensky

Regia Alfredo Arias

Produzione GITIESSE Artisti Riuniti

IL BUGIARDO al Carcano

Rappresentato per prima volta a Mantova nel 1750, Il bugiardo fa parte della produzione della riforma cui diede vita Carlo Goldoni, una rivoluzionaria innovazione teatrale che tra i suoi cardini annovera la sostituzione del canovaccio tipico della Commedia dell’Arte con un testo scritto in tutte le sue parti; l’inserimento di personaggi reali e psicologicamente definiti al posto delle maschere, in modo da poter ritrarre il mondo reale in scene di vita quotidiana; l’intento, oltre che di divertire, di educare il pubblico ai valori più autentici, denunciando la superficialità degli aristocratici o degli arricchiti.

Nel Bugiardo, Goldoni ammonisce contro i pericoli della menzogna, arma a doppio taglio che immancabilmente si ritorce contro chi la usa. E lo fa attraverso un’opera che tutto sembra fuorché un “romanzo di formazione”, riuscendo, grazie all’uso del dialetto attribuito alle maschere, a far ridere lo spettatore e a coinvolgerlo nella vicenda. I dialoghi rapidi ed essenziali non lasciano tempo per pensare, ma rendono di immediata comprensione il messaggio che sta al cuore della storia: ovvero, come l’uomo si trovi costantemente di fronte a un bivio e, per salvaguardare il proprio orgoglio, di regola segua la via meno retta, ricorrendo a menzogne reiterate, fino al punto di non ritorno.

Diretto da Alfredo Arias, uno fra i più importanti registi internazionali, argentino naturalizzato francese, autore di spettacoli effervescenti animati da un’ironia ora tenera ora folle, che ben si presta all’allestimento di questo testo, lo spettacolo è interpretato da Geppy Gleijeses nel ruolo del bugiardo Lelio, da Marianella Bargilli nel ruolo di Rosaura e da Andrea Giordana, un divertente Pantalone. Le scene e i costumi sono firmati da Chloe Obolensky, scenografa di fama internazionale, costumista storica di Peter Brook.

La nostra prima reazione – spiega Arias – sarebbe quella di punire colui che mente, ed è vero che il testo di Goldoni finisce con il pentimento e la condanna del personaggio di Lelio, colui che durante tutto lo spettacolo non ha fatto che trasformare le situazioni scontate in «meravigliose invenzioni».

Penso che questo giudizio moralistico non sia che una facciata di convenienza e che, dietro questa, ci sia la gioia di celebrare coloro che osano proporre una visione romanzesca della vita, anche al prezzo di qualche sofferenza. Meglio una vita gioiosamente sregolata dalla menzogna che l’insopportabile monotonia del quotidiano.

Questa rappresentazione de Il Bugiardo ci propone di celebrare in Lelio un favoloso scrittore inventore, non di un’opera letteraria, ma di una commedia umana.

Stagione 2016-2017