Compagnia Corrado Abbati

CIN-CI-LÀ

Sabato 7 (ore 20,30)
e domenica 8 gennaio 2017 
(ore 16,00)

CIN-CI-LÀ
Operetta di Carlo Lombardo
Musica Virgilio Ranzato

Compagnia Corrado Abbati

Adattamento e regia Corrado Abbati

Produzione InScena

Cin-ci-là è il titolo d’operetta più noto in Italia, grazie sicuramente al suono curioso, oltre che alla sua musica immediata e dal ritmo discreto, e al clima divertente suggerito dal testo. L’edizione 2016/17 dona un nuovo equilibrio alla struttura originaria del lavoro, restituendo agli spazi lirici la loro integrità e mettendo in risalto il brio della commedia e lo sfarzo che già annunciava la rivista.

La storia di Cin-ci-là, donna bella e sensuale, diventa l’elegante racconto della sua sensibilità, dei suoi problemi, del suo desiderio di emancipazione che ne farà una grande protagonista dell’operetta italiana. Bella, brava ed entusiasta, come i suoi motivetti ritmati che tutti conoscono e cantano: così Abbati ha voluto questa moderna Cin-ci-là, dove il tono scanzonato e spensierato si unisce ad un forte richiamo sentimentale.

Siamo a Macao, in Cina, dove è tradizione che il matrimonio di un membro della casa reale venga salutato dal Ciun-Ki-Sin, un periodo nel quale si sospendono le attività lavorative e i divertimenti fino a quando il matrimonio non sarà consumato. Segnale convenuto: il trillo di un carillon. La principessa Mjosotis e il principe Ciclamino sono appena convolati a giuste nozze, ma sfortunatamente non hanno le idee ben chiare rispetto ai doveri coniugali… Fon-Ki, il Mandarino, è disperato, anche perché il Ciun-Ki-Sin rischia di durare in eterno! Il caso vuole che arrivi in città Cin-ci-là, un’attrice parigina amica del Mandarino, seguita dal suo buffo spasimante Petit-Gris: sarà lei ad istruire Ciclamino, mentre Petit-Gris si autonomina educatore di Mjosotis. Purtroppo nessuno dei due giovani si dimostra interessato alla materia e il carillon resta silente. Il popolo, stanco di aspettare, è in rivolta quando, come per incanto, si ode il fatidico trillo. Era ora! I festeggiamenti sono al culmine quando, strano ma vero, il carillon suona una seconda volta. Come è possibile? Quante volte si può perdere la virtù? Il mistero viene presto spiegato : Ciclamino e Cin-ci-là, Mjosotis e Petit-Gris hanno pensato di far suonare il carillon ognuno per proprio conto. E’ uno scandalo, ma uno scandalo da operetta che rientra subito perché Ciclamino e Mjosotis, ora che sanno, si innamorano veramente uno dell’altra e finalmente il regno di Macao avrà l’erede tanto atteso.

Stagione 2016-2017