CHINGLISH al Teatro Ringhiera – articoli e recensioni

CHINGLISH, in replica al Teatro Ringhiera fino a domenica 19 marzo 2017, è uno spettacolo unico nel suo genere, divertente, originale, profondo, il racconto attualissimo dell’incontro/scontro fra culture diverse nell’arena del mondo globalizzato.
Proponiamo una breve selezione di articoli e recensioni, invitandovi ad apprezzare dal vivo questa nuova produzione del Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano con la compagnia Formelinguaggi.

Non rimane altro che fare i complimenti alla Compagnia Formelinguaggi per aver scelto di affrontare un testo così tecnicamente complesso, così ricco di significato e così divertente; per aver portato in scena un risultato all’altezza del testo primitivo con l’aggiunta di una fresca originalità tutta italiana.
Claudia Grassi, teatro.it

Chinglish è comunque un testo avvicente, una pièce che tiene gli spettatori piacevolmente legali alla poltrona: uno sguardo leggero, ma profondo e amaro, sui paradossi  dello scambio di culture, che ci vedono forse lontani, ma ugualmente vinti e lontani da una dimensione di etica e sostenibilità.
Paola Malspina, teatro.it

La commedia è brillante, costruita su una satira pungente e vincitrice del Josef Jefferson Award.
Raffaella Grassi, Il Secolo XIX

Dal gioco degli equivoci delle traduzioni false emerge la distanza tra due società in una sorta di linguistico labirinto ancora più complicato dalla felice intuizione di far recitare attori che non conoscono affatto la lingua.
Adelio Rigamonti, Sonda.life

È lo spettacolo esilarante mezzo in italiano e mezzo in cinese in scena dal 10 al 19 marzo 2017 al Teatro Ringhiera di Milano. Mentre la lingua italiana è reale, quella cinese meno, per quanto sovratitolata. I bravissimi attori infatti, oltre a grande verve, hanno capacità linguistiche attoriali fenomenali: vi illuderanno di saper parlare cinese senza conoscerlo.
Raffaella Roversi, Duerighe.com.